Alla fine ci pensa Gatti

La squadra di Allegri espugna l’U-Power Stadium e va in testa alla classifica in attesa del match dell’Inter al Maradona. Al 9′ Kyriakopoulos atterra Cambiaso in area e Fabbri decreta il calcio di rigore in favore della Juve ma Vlahovic se lo fa parare da Di Gregorio che si oppone anche al tap-in dell’attaccante serbo. Poi però sul successivo corner battuto da Nicolussi Caviglia, Rabiot di testa porta in vantaggio i suoi. Il Monza prova a reagire con Colpani, ci prova anche Chiesa ma è Gatti al 33′ a mancare clamorosamente il raddoppio solo davanti a Di Gregorio, che poco dopo si oppone a Rabiot. Nella ripresa Palladino prova a riprenderla con una serie di cambi mentre la Juve cerca di controllare, poi al 91′ i brianzoli vanno in goal con Valentin Carboni che crossa dalla trequarti beffando con la traiettoria Szczesny per l’1-1 che pare mettere il sigillo sul risultato finale. Ma non è così perchè al 94′ Rabiot la mette in mezzo per Gatti che prima sbaglia e poi batte Di Gregorio portando nuovamente avanti i bianconeri, che rischiano ancora di essere raggiunti al 96′ quando Valentín Carboni calcia al volo dalla distanza mancando di poco il bersaglio, ma alla fine i tre punti vanno alla Juve.

Monza-Juventus 1-2

GPP AILEVEN News

Foto Ansa da Ansa.it

SEGUICI SUL NOSTRO CANALE

Iscriviti alla nostra newsletter

AILEVEN DIGITAL MEDIA – Copyright 2021 – All Rights Reserved